Scuola digitale

STORIA DELL'ISTITUTO E L’INFORMATICA

L’attuazione di quanto previsto dalla Legge 53/2003 nel nostro Istituto è stata la naturale evoluzione di quanto già attuato da diverso tempo, fin dalla scuola dell’infanzia, nei due Circoli e nella Scuola Secondaria che vi hanno dato origine.

Si promuovono attività di informatica, coerentemente con il PNSD, nella consapevolezza che l’utilizzo delle nuove tecnologie nell’ambito delle attività curricolari  e/o extracurricolari si configura come uno strumento potente in campo didattico.

Nel nostro Istituto sono state attivate classi 2.0, in cui i ragazzi utilizzano il tablet per le attività didattiche. Esse offrono agli alunni nuove possibilità di accesso alla conoscenza, permettendo l’interazione con più linguaggi in sequenza logica e non necessariamente lineare, ma reticolare ed esplorativa, stimolando le abilità logico-cognitive, potenziando così tanto la capacità didattica quanto quella di apprendimento. Nelle classi 2.0 è anche attuato il modello BYOD (bring your own device, azione #6 del PNSD).

L’informatica e le nuove tecnologie si sono mostrate strumenti utili anche all’attuazione ed al potenziamento di percorsi educativo-didattici per gli alunni diversamente abili o in situazione di svantaggio scolastico.

Già nella scuola dell’infanzia i bambini di 5 anni vengono “avvicinati” all’utilizzo delle nuove tecnologie sia con il progetto di continuità con le classi quinte della scuola primaria che con attività programmate dai docenti delle sezioni.

In diversi plessi di scuola primaria e in quelli di scuola secondaria di primo grado sono presenti da alcuni anni le LIM, lavagne interattive multimediali, che consentono un approccio stimolante alle discipline.

L'Istituto, nel percorso relativo all’utilizzo delle nuove tecnologie, ha riorganizzato e  reso più facile e fruibile il proprio sito WEB e, consapevole che la professionalità unita agli strumenti tecnologici è garanzia di rinnovamento dei processi, indirizza il proprio sforzo progettuale e finanziario verso il potenziamento dei laboratori, della rete tra i plessi, dell’accessibilità per le classi, delle postazioni per i docenti. Un obiettivo della scuola è ampliare e migliorare le dotazioni tecnologiche per consentire a tutti i docenti di introdurre nuove forme metodologiche nella propria azione didattica. Per questo ha partecipato a progetti Ministeriali legati ai finanziamenti PON per potenziare la rete internet migliorando i livelli  di connessione e dotando le aule di nuove attrezzature (azioni #1 #2 e #3 del PNSD). Promuovere queste azioni è requisito importante e necessario per favorire l’uso del registro elettronico (azione #12) e per promuovere una didattica laboratoriale, punto di incontro tra fare e saper fare (azione #4 – Ambienti per la didattica digitale integrata)

Consapevoli dell’importanza e diffusione che la tecnologia e i vari strumenti tecnologici rivestono per i ragazzi, che accedono con sempre maggior facilità e frequenza ai social networks e ad internet in generale, i docenti dell’Istituto hanno adottato le Linee di orientamento per prevenire e contrastare bullismo e cyberbullismo aderendo alle proposte del Safer Internet Centre per I'Italia – www.generazioniconnesse.it.

 

Le AZIONI si sviluppano secondo tre grandi linee di attività:

  • miglioramento dotazioni hardware
  • attività didattiche
  • formazione insegnanti

Una delle più importanti è stata l'individuazione dell’animatore digitale nella persona della docente Antonella Marchesi, Azione #28, dei docenti del  team digitale, dei 10 docenti previsti dal PNSD a supporto del team, del personale incaricato della segreteria, del tecnico di primo soccorso informatico. Tutte queste figure con una formazione specifica potranno favorire il processo di digitalizzazione delle scuole nonché diffondere le politiche legate all'innovazione didattica che si svilupperanno nei seguenti ambiti:

  • FORMAZIONE INTERNA
  • COINVOLGIMENTO DELLA COMUNITA’ SCOLASTICA
  • CREAZIONE DI SOLUZIONI INNOVATIVE

per perseguire obiettivi

  • di sviluppo delle competenze digitali degli studenti,
  • di potenziamento degli strumenti didattici e laboratoriali necessari a migliorare la formazione e i processi di innovazione delle istituzioni scolastiche,
  • di adozione di strumenti organizzativi e tecnologici per favorire la governance, la trasparenza e la condivisione di dati,
  • di formazione dei docenti per l’innovazione didattica e lo sviluppo della cultura digitale,
  • di formazione del personale amministrativo e tecnico per l’innovazione digitale nell’amministrazione,
  • di potenziamento delle infrastrutture di rete,
  • di valorizzazione delle migliori esperienze nazionali,
  • di definizione dei criteri per l’adozione dei testi didattici in formato digitale e per la diffusione di materiali didattici anche prodotti autonomamente dalle scuole

 

In passato il nostro Istituto ha aderito alle seguenti azioni del PNSD:

  • Rilevazioni periodiche sulla diffusione delle nuove tecnologie (osservatorio tecnologico)
  • Lotta al Cyberbullismo (action plan “generazioni connesse”)
  • Amministrazione digitale: Azione #11 - Digitalizzazione amministrativa della scuola, Azione #12 - Registro elettronico, Azione #13 - Strategia “Dati della scuola” e Amministrazione trasparente, AVCP, sito istituzionale, email docenti e scuole
  • Commissione competenze ( Azione #18 - Aggiornare il curricolo di “Tecnologia” alla scuola secondaria di primo grado)
  • Pon 2007-2013 con:
  • azione lim 2008
  • classe 2.0 a Roverino 2013
  • Pon 2014-2020 con:
  • Pon scuola 2.0 richiesti fondi luglio 2015
  • Pon reti ottenuto fondi Azione #2 - Cablaggio interno di tutti gli spazi delle scuole (LAN/W-Lan) Azione #3 - Canone di connettività: il diritto a Internet parte a scuola 2015
  • Pon ambienti richiesti fondi Azione #4 - Ambienti per la didattica digitale integrata 2015
  • Sviluppo del pensiero computazionale anche attraverso attività di coding, Azione #17
  • Innovazione didattica e amministrativa – allestimento Internet Point
  • Politiche attive di BYOD (bring your own device), Azione #6
  • Sviluppo di“reti di animatori”
  • Utilizzo di piattaforme per la formazione autonoma dei docenti

 

Prossimi punti da sviluppare sono i seguenti, anch'essi riconducibili alle azioni previste nel PNSD:

  • competenze digitali per i docenti 2.0
  • Assistenza tecnica per le scuole del Primo Ciclo, una sorta do Pronto Soccorso Tecnico, Azione #27
  • Formazione docenti su didattica, metodologie e sicurezza in rete, Azione #25
  • Educazione alla sicurezza informatica per docenti, alunni, famiglie
  • Allestimento atelier creativi per le competenze di base del primo ciclo, Azione #7
  • biblioteche
  • Condivisione di buone pratiche
  • Adesione a Reti di scuola e partecipazione a azioni PNSD del MIUR
  • Implementazione delle classi 2.0

In allegato :